CesareBianchi.com

È da quando avevo 7 anni che ho la passione dei computer, nata sul Commodore 64 di mio zio, su cui ho imparato a programmare in basic pochi anni dopo aver imparato a leggere e scrivere (forse è per questo che ad oggi ho ancora difficoltà ad usare una penna…).

Dopo una formazione classica, a cui devo una solida cultura di base, oltre al senso critico, alla creatività e alle capacità di problem solving, ho intrapreso già giovanissimo la carriera lavorativa come sviluppatore di software presso una azienda di multimedia, contemporaneamente agli studi di Psicologia Sperimentale presso l’Università La Sapienza di Roma, culminati in una tesi sull’intelligenza artificiale, le reti neurali e la robotica. Per questo motivo posso dire di avere ormai quasi venti anni di esperienza pratica.

Subito dopo la laurea (2006) mi sono trasferito in Irlanda, dove ho iniziato un dottorato di ricerca in Computer Science presso lo University College Dublin. In quegli anni mi sono occupato di modelli computazionali del ragionamento analogico, sviluppando anche nuovi strumenti statistici ed approfondendo i metodi Montecarlo al fine di analizzare i dati ottenuti dalla ricerca.

Conseguito il Dottorato, dopo essermi dedicato per alcuni anni alla progettazione e sviluppo di sistemi informatici multi-tier per il mercato energetico e ad altri progetti come libero professionista, sono tornato per due anni al mondo della ricerca con un post-doc presso il Dipartimento di Fisica dell’Università La Sapienza di Roma, come membro del progetto Kreyon, finalizzato a studiare la complessità e le dinamiche della creatività.

Nel contempo ho anche co-fondato la startup universitaria GH srl, che si occupa di sistemi innovativi per il trasporto pubblico. Uno dei nostri prodotti è QuandoPassa, un sistema per la previsione degli arrivi dei bus alle fermate in tempo reale, che grazie a degli algoritmi ottimizzati permette di avere previsioni con un’accuratezza del 95%. Recentemente abbiamo ideato un sistema di bigliettazione integrata che sfrutta la firma digitale nei QR code per rendere impossibile l’evasione, e per permettere a più aziende di ripartire automaticamente gli introiti in zone tariffarie comuni.

Sempre in ambito universitario ho collaborato con il Complexity Science Hub Vienna alla progettazione della criptovaluta “HOP” per favorire le micro-economie nei centri rifugiati in Austria, nonché con la ISI Foundation per la realizzazione di sistemi di simulazione della qualità del trasporto pubblico.

Sono anche il fondatore del progetto ZanzaMapp, che ha ricevuto importanti riconoscimenti a livello internazionale, ed attualmente presidente di Scuola Terza Generazione, un progetto interuniversitario no-profit per la creazione di una piattaforma per la scuola open-souce collaborativa.

Oltre ad avere una solida esperienza in tanti diversi ambiti informatici (non solo progettazione, management e sviluppo, ma anche amministrazione di reti e database, sicurezza, multimedia, etc.), ho svolto anche incarichi di insegnamento, non ultimo per i corsi di informatica del Dipartimento di Fisica.

Ho al mio attivo diverse pubblicazioni scientifiche e collaborazioni con importanti riviste informatiche, oltre ad avere recentemente pubblicato un manuale sulle criptovalute e le blockchain, argomento a cui mi sono appassionato quando ho collaborato con il progetto austriaco “HOP”.

Ho spiccate capacità di problem solving, a cui unisco quella che considero la mia dote più importante: la creatività, la capacità di immaginare soluzioni nuove e a volte audaci ai problemi che mi trovo ad affrontare, anche i più disparati. Mi diverte cercare la soluzione migliore a un problema, che sia il più possibile efficace e anche originale, e amo poi migliorarla, limando e affinando, e valutarla sotto ogni punto di vista.

Ricerca accademica e pubblicazioni

Durante il post-doc mi sono occupato di:

Durante il dottorato di ricerca mi sono occupato dell’emergenza del ragionamento analogico nell’apprendimento di categorie.

Per la tesi di laurea mi sono invece occupato della complessità di reti neurali ed algoritmi genetici.

Tramite l’esperienza in azienda ho formulato delle teorie sulla comunicazione aziendale e lo studio del gap cognitivo esistente tra informatici ed utilizzatori (nello specifico i committenti di software)

Sto anche curando dei lavori riguardanti i seguenti argomenti:

  • Management Science: divisione razionale di ruoli e responsabilità nelle organizzazioni e gestione automatica di tutti i processi inerenti
  • Statistica: distribuzione e significatività del coefficiente Kappa di Cohen e del FuzzyKappa

Progetti

Servizi di InfoTrasporti
Bigliettazione Integrata

Startup Universitaria

Progetto universitario no-profit
Scuola open-source aperta e collaborativa

Progetto di Citizen Science per combattere le malattie trasmesse dalle zanzare

Simulazioni e calcolo della qualità del trasporto pubblico

Piattaforma per Broker Assicurativi

Portfolio

Contatti

Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Oggetto

Il tuo messaggio

Risolvi questa facile operazione:   58 − = 49

Oppure potete scrivere via E-mail a:

Blog